IL TIPO DI DOMANDE CHE TI STAI FACENDO STA DETERMINANDO IL TUO LIVELLO DI ENERGIA E FORZA


Quando ci si occupa di una persona con una malattia degenerativa e cronica come la demenza è normale porsi tante domande.

Le domande servono ad avere chiarezza, ci aiutano a farci comprendere meglio le cose e a trovare le soluzioni ai problemi che si stanno affrontando.

Le persone che seguo attraverso il percorso “MIAMO&MIPRENDOCURADITE”, dedicato a chi si prende cura di un malato di demenza e desidera ritrovare forza e leggerezza per ricominciare a vivere andando oltre la malattia, mi pongono spesso tante domande, ma soprattutto condividono con me le domande che fanno a se stesse.

Perché?

Il motivo è semplice: ogni qualvolta che pongono delle domande a se stesse si sono sentite esauste, incapaci e frustrate.

<<Non riesco a venirne a capo. Alcune volte mi sento angosciato e anche un po’ incapace>>, è uno dei pensieri che il Sig. M. ha condiviso con me due settimane fa, quando abbiamo parlato di questo argomento.

Quali sono alcune delle domande, che i miei clienti si pongono e che creano loro tante difficoltà?

<<Sarò capace di superare tutto questo?>>

<<Cosa ne sarà di me dopo?>>

<<Come evolverà la malattia?>>

<<Perché io e non gli altri?>>


Il problema non è mai la domanda in sé, ma il tipo di domanda che viene posta a se stessi e agli altri.

La soluzione ovviamente è cambiare il tipo di domanda. In altre parole, invece di porre domande sul futuro, a cui nessuno potrà rispondere, o sulle cause, che non cambieranno certamente la situazione attuale, ci si può chiedere ad esempio:

COSA POSSO FARE IO IN QUESTO MOMENTO E CON GLI STRUMENTI CHE HO PER SUPERARE QUESTO PROBLEMA?

In questo modo, spostando il focus dall’esterno (il futuro, le cause, gli altri ecc.) verso noi stessi ci sentiremo capaci di affrontare le difficoltà e di avere in mano la nostra vita e di conseguenza il nostro potere personale ne uscirà rinvigorito e più forte.


Dalla mia esperienza ho capito che se non riusciamo a trovare le risposte alle nostre domande, probabilmente la domanda è stata mal posta…


E tu, che tipo di domande ti poni?


0 visualizzazioni0 commenti